Inauguriamo questa nuova sezione "Farmaci e rimedi"  del sito LUIMO. Lo scopo di questa sessione è di mettere assieme documentazione clinica, tecnica e tecnologica, nonché legale, relativa ai medicinali omeopatici . Apriamo la sessione con la relazione tenuta dal dr. Van Damme durante il Forum 2000 a Sorrento. E' un piccolo omaggio al dr. Van Damme che è recentemente scomparso, ma che ha dedicato tutta la sua esistenza alla comprensione della Medicina Omeopatica. Ha molto contribuito a sistematizzare gli aspetti farmaceutici della Medicina Omeopatica come coautore del compendio Belga di Medicina Omeopatica, è stato responsabile farmaceutico della società UNDA. 

 

 

Johan Van Damme

BIOFISICA DEL FARMACO OMEOPATICO: IL CASO DEI NOSODI

Introduzione

Francia e Germania hanno recentemente attuato disposizioni relative alla sicurezza microbiologica dei farmaci omeopatici di origine animale e umana (nosodi, sarcodi, etc.).  Tali disposizioni, attuate in seguito alle raccomandazioni del Committee for Proprietary Medicinal Products (C.P.M.P.) non tengono in considerazione, però, né l’esatta natura (biofisica) del farmaco omeopatico né le misure di sicurezza attualmente in vigore per quanto concerne questi tipi di farmaco.  Le misure proposte ostacolano, o peggio neutralizzano, l’attività farmacologica dei rimedi considerati e risultano quindi essere inaccettabili.  È allora opportuno definire le caratteristiche biofisiche del farmaco omeopatico e dimostrare l’adeguatezza delle misure di sicurezza microbiologica attualmente in vigore.

 

il documento integrale in allegato 

 

 

Allegati:
Scarica questo file (Johan Van Damme.pdf)Johan Van Damme.pdf[ ]175 kB