1. educare la coscienza della società alla cura dell’uomo in una visione globale ed unitaria e nel suo rapporto imprescindibile con la natura;
  2. salvaguardare la Medicina Omeopatica Hahnemanniana da ogni inquinamento e da ogni compromesso;
  3. concorrere a preparare una classe medica degna della missione umana da svolgere ed idonea moralmente e scientificamente a garantire i principi della Medicina Omeopatica Hahnemanniana;
  4. promuovere dalle autorità internazionali, comunitarie e nazionali responsabili della sanità pubblica, il riconoscimento del pieno titolo di cittadinanza della Medicina Omeopatica Hahnemanniana contro ogni discriminazione;
  5. collocarsi quale punto di incontro nazionale e internazionale di varie esperienze della Medicina Omeopatica pura, onde continuare la ricerca, l’approfondimento e lo sviluppo del metodo nonché degli strumenti atti a realizzare il sommo bene della salute dell’uomo e ad affermare la Medicina Omeopatica quale valido, normale metodo sperimentale – clinico – terapeutico per lo studio della persona umana;
  6. partecipare ad altre Associazioni, Enti pubblici e privati, iniziative e progetti nazionali ed internazionali con scopo analogo e/o affine al proprio.
  7. promuovere la costituzione di una Università che tali fini possa autonomamente e liberamente realizzare.

(dall’art. 2 dello statuto)