Venerdì 27 novembre alle ore 15 presso la sede della LUIMO in Viale Gramsci n. 18, si è tenuto il primo seminario dell'anno accademico 2015-2016 su Malattie Autoimmuni ed Omeopatia . E' possibile vedere l'intero seminario nella sezione videogallery

Dal più banale e fastidioso eczema, fino alla sclerosi ed al lupus, la diffusione delle malattie autoimmuni in questi ultimi anni è molto aumentata. Molteplici sembrano le cause, da quelle genetiche o epigenetiche fino a quelle ambientali, in grado di spiegarne l’origine e lo sviluppo. Il seminario vuole dare un quadro generale della malattia autoimmune e descrivere il modo in cui la Medicina Omeopatica affronta il malato che soffre di queste condizioni.

Sylvie Huck è una ricercatrice dell’INSERM, Istituto Nazionale della Sanità e della Ricerca Medica pubblica francese, attualmente in congedo in Italia per motivi familiari. E’ esperta in immunologia. Si è occupata di evoluzione dei geni delle immunoglobuline umane, di ricombinazione genetica e di malattie autoimmuni in particolare di lupus. Ha una trentina di pubblicazioni in riviste scientifiche. Da circa sei anni si interessa alle problematiche, attraverso l’associazione “Diamo vita ai giorni”, di persone che hanno subito trattamenti chemioterapici. Si occupa inoltre di alimentazione e di psico-genialogia. Appassionata di letteratura e canto lirico, scrive e canta. L’Università Orientale di Napoli ha recentemente tributato il primo premio ad un suo racconto nel concorso internazionale “Napoli Racconta” ed. 2015.

Carlo Melodia è medico omeopata e biologo, segretario della LUIMO fino al 2014, ora membro del Consiglio Direttivo dell'associazione.

Il seminario è aperto a tutti, il costo è 50 E. 

L'accesso è gratuito per gli allievi ed ex-allievi LUIMO.

 

Richiesta informazioni

Nome(*)
Valore non valido

Cognome(*)
Valore non valido

Email(*)
Valore non valido

Messaggio(*)
Valore non valido

(*)
Devi accettare per continuare

(*)
AggiornaValore non valido

Si richiede un cenno di adesione. 

 

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn